Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. X

Logo Alumni Bicocca La Community degli Alumni dell'Università degli Studi di Milano-Bicocca SITO UNIMIB 

Inserisci le credenziali di accesso

Hai dimenticato la password?

News & Eventi


Eventi

News

Gli Alumni si raccontano

Diversity management: la creazione di un ambiente di lavoro

22 Dicembre 2021 11:23 - 22 Dicembre 2021 11:23

Scritto da Giulia Pagani

 

Quando si parla di diversità, la prima cosa che viene in mente è che sarebbe giusto “dare le stesse opportunità a tutti”. Bello, vero? In questo modo tutti potrebbero accedere a un lavoro migliore, a una vita migliore, a una sanità migliore…. Invece non è proprio così. Bisogna trovare il modo migliore affinché ad ogni persona possa essere garantito il diritto di avere una vita dignitosa (come a una cura, a un’istruzione, a un lavoro dignitoso) e abbia delle opportunità. Mi spiego meglio: avete presente quella vignetta che gira sui social, dove ci son tre bambini che cercano di guardare una partita al di là di un muretto?

Se dessimo a tutti la STESSA opportunità, vuol dire che dovremmo dare a tutti lo stesso “gradino” sui cui salire, in questo modo il bambino più alto riuscirebbe sicuramente a veder la partita, il bambino di altezza media , ma a fatica e l’ultimo bambino, il più basso, non riuscirebbe a vedere niente. Si parla di uguaglianza quando al bambino più alto magari si dà mezzo gradino, al bambino di mezzo, un gradino intero e al bimbo più basso due gradini: in questo modo sarebbero tutti della stessa altezza e riuscirebbero a guardare oltre la staccionata!

Ma ora, andando oltre ai soliti discorsi strappalacrime che fanno leva su facili corde della nostra anima, possiamo parlare di gestione della diversità anche sul luogo di lavoro? Certo che sì: parliamo proprio di un approccio definito “Diversity Management”(DM), ossia “un insieme di pratiche che mirano a rispettare tutte le diversità all’interno di una azienda, che siano esse legate al genere, all’età, all’orientamento sessuale, alla cultura di appartenenza….”. Per citare gli autori Barabino, Jacobs e Maggio (2001), possiamo dire che il Diversity Management è un “approccio diversificato alla gestione delle risorse umane, finalizzato alla creazione di un ambiente di lavoro inclusivo, in grado di favorire l’espressione del potenziale individuale e di utilizzarlo come leva strategica per il raggiungimento degli obiettivi organizzativi”.

Ma perché il Diversity Management è importante?...continua su The Brain Salad